Attività

ISRE opera soprattutto nel campo dell’educazione e formazione organizzando attività di studio e ricerca, formazione dei Formatori, Corsi di Alta Formazione, ed ospita programmi per la conoscenza e sperimentazione di esperienze e buone pratiche a livello nazionale e internazionale.
Ecco le le attività principali svolte da ISRE.

Formazione continua e aggiornamento
ISRE cura la progettazione di itinerari formativi, attua corsi brevi e modulari di aggiornamento, residenziali e semiresidenziali per formatori, docenti, educatori che vogliono continuare ad imparare, ad acquisire nuove competenze. Promuove seminari di studio, workshop per approfondimenti e scambi di esperienze. Tramite la struttura dello IUSVE può garantire a determinate condizioni il riconoscimento di crediti formativi universitari a partire da crediti acquisiti sia con la formazione formale che informale e non formale.

Seminari e convegni
ISRE promuove direttamente e/o in collaborazione con altri Enti conferenze, giornate di studio a livello cittadino, regionale e interregionale, nazionale o internazionale con il supporto dell’Istituto Salesiano San Marco e l'Ispettoria Salesiana Nordest San Marco. Ospita anche riunioni di studio, convegni, scambi culturali promossi da Università, enti associazioni nazionali e internazionali in linea con il suo statuto e con lo spirito di universalità e promozione proprio di “Venezia città del mondo”.
Nella Sede, oltre agli uffici direttivi e segreterie, usufruisce della Biblioteca dell’Università IUSVE con numerosi volumi e riviste, sala di lettura, aule attrezzate per lezione, sale per seminari, sala convegni, laboratorio multimediale, bar, usufruendo dell’apparato logistico dell’Istituto San Marco.

Pubblicazione della rivista “ISRE”
La rivista ISRE è una pubblicazione scientifica con uscita quadrimestrale. Tratta a livello accademico di argomenti legati all’aspetto pedagogico, educativo, psicologico e comunicativo.

Dal 1994 offre un contributo esperienziale e scientifico al miglioramento e alla qualità dei programmi di formazione e aggiornamento nonché ai Master nello spirito del nuovo modo e delle nuove condizioni di apprendere  offerte da “long life learning” e dall’utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) che consentono un rapporto sempre più ampio e integrato con la “società della nuova conoscenza dell’Europa” e lo sviluppo integrato di conoscenze, abilità e competenze.

Alcune delle attività periodo 2007/11

  • Progetto transnazionale LEONARDO: “La strada per domani. Creare e sperimentare un modello per la formazione del management della formazione professionale” in partenariato con SCF, CRIF, HELLA, CONFAP, Università di Sauilai;
  • Regione Lombardia: “Progetto Polo formativo grafico, azione di sistema N.375487. Valutazione e monitoraggio dell’impatto del Polo formativo sull’innovazione e i fabbisogni correlati”;
  • Progetto MOBLES - Modelli di Blended Learning Environements (DGR 4124) per promuovere la realizzazione e lo sviluppo di iniziative e di reti su base transnazionale e interregionale, con particolare attenzione allo scambio delle buone pratiche.
  • Progetto Leonardo da Vinci TOI: “La strada per domani Acte 2° codice 2009-1-FR1-LEO05-07303. Trasferimento di innovazioni formative”;
  • Provincia di Venezia progetto cod 83/0/1/1023/2008: “Portafoglio di processi: servizi di qualità per gli utenti”, CUP B72F08000030008 – a valere sul POR FSE 2007/2013, Asse II Occupabilità, DGR n. 1023/08;
  • Provincia di Venezia: progetto cod 83/0/2/1023/2008: “Intermediazione in rete”, CUP B72F08000040008 – a valere sul POR FSE 2007/2013, Asse II Occupabilità, DGR n. 1023/08;
  • Provincia di Venezia: progetto cod 83/0/4/1023/2008: “Servizi qualificati per over 45, donne e migranti”, CUP B72F08000060008 – a valere sul POR FSE 2007/2013, Asse II Occupabilità, DGR n. 1023/08;
  • Progetto 223/1/1/1758/2009: “Percorsi di sviluppo delle competenze dei knowledge workers" in partenariato con Istituto P.OS.T.E.R di Vicenza;
  • Riconversider Srl: C.E.E.I.S.: conoscere ed essere attraverso l’esperienza: un incontro fra sistemi”. Titolo intervento: analisi delle buone prassi. Codice del progetto: 546/1/1/1758/2009;
  • CNOS/FAP San Marco: “Azione di sistema per la progettazione e la sperimentazione di linee guida, procedure, strumenti a supporto del riconoscimento, della certificazione, delle competenze acquisite nei percorsi di Istruzione e FP nel comparto della grafica” Codice 2776/1/1/1758/2009
  • Codice POSDRU/232.2/G/34172 - Opportunità uguali nell’educazione non formale per ragazzi e giovani con rischio di abbandono scolastico o con abbandono di fatto nella regione di Constanta (Romania).

 

Ricerche 2004- 2005 e 2005-2006

  • ISFOL, STANDARD FORMATORI: per un modello nazionale di competenze verso l’accreditamento professionale, in collaborazione con Sinform (BO);
  • Partecipazione e collaborazione al progetto transnazionale POLE STAR – European Standards and Tools for ODL Trainer con 13 istituzioni nazionali e internazionali;
  • ISFOL: Formazione dei formatori e degli insegnanti del sistema di istruzione e formazione professionale: Italia (tender CEDEFOP);
  • ISFOL: TTNet Project on defining VET professions;
  • CEDEFOP: IVET: Initial vocational education training: project on defining IVET professions;
  • Fondazione K. Adenauer (Bonn – Germania) e Jungendrittewelt: (Bonn): ricerca internazionale su: “Poverty reduction – Responsibility of the Elites”;
  • CNOS/FAP Lombardia: “Progetto RESFOR, azione 2: Ricerca, analisi circa gli ostacoli e le buone pratiche del successo formativo” – (cfr. Pubblicazione  Gentile M. (a cura di), L’Indagine sul Successo formativo. Progetto ResFor – azione 2, Milano 2006).

Attività Formative: 2002/06

  • Monitoraggio e verifica progetto Rete di Orientamento PEGASO 1 e PEGASO 2 per le reti territoriali di orientamento;
  • Regione Veneto: “ORIENTAVENETO: Formazione dei coordinatori di reti di orientamento” in partenariato con CUOA, Università di Padova, COSPES, FOREMA, COSP;
  • IAL Friuli Venezia Giulia: “Corso di Alta formazione per progettisti, responsabili di amministrazione, Coordinatori della Formazione professionale”;
  • CNOS –FAP nazionale: Sviluppo di 15 unità didattiche per la FAD nella formazione professionale;
  • Provincia Autonoma di Trento (PAT): “Aggiornamento del personale insegnante nell’ambito delle nuove tecnologie a sostegno della didattica” in partenariato con Università Ca’ Foscari di Venezia (SISS), Edulife, Cepof.