Raccontaci la tua GMG 2016 a Cracovia

Molti studenti dello IUSVE hanno partecipato dal 26 al 31 luglio 2016 alla Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia.
Vogliamo nel nostro sito raccontare questa esperienza e iniziamo con Ilaria Bonadé e Chiara Piaia che hanno partecipato come Social Team.

Questa Giornata Mondiale della Gioventù per me è stata un perfetto completamento della mia tesi di laurea sul rapporto del giornalismo con il mondo Social. Se durante le esperienze precedenti, lo scopo era quello di creare contenuti veloci; nel corso della GMG invece, lavorando per conto di una rivista era certamente necessario essere tempestivi, ma allo stesso tempo era andare a creare delle vere e proprie notizie, ricche di elementi accattivanti e interessanti per il pubblico dei lettori. Eravamo un team, e proprio per questa ragione, abbiamo ritenuto importante che ognuno avesse una sua collocazione e specificità nel lavoro; personalmente mi sono leggermente distaccata dall’utilizzo dei social, per concentrarmi sull’ambito giornalistico, producendo interviste e articoli per Famiglia Cristiana e per la Conferenza Episcopale del Triveneto.
Abbiamo lavorato fianco a fianco di giornalisti di livello e ognuno di loro si è dimostrato disponibile ad ascoltarci e a raccontarci qualcosa della sua esperienza lavorativa, per questo sento di aver appreso molti elementi che mi saranno utili nel lavoro futuro.
Il Papa al Campus Misericordiae ha invitato i giovani a sognare, a cambiare il mondo e a lasciare un’impronta nella storia; noi certamente non abbiamo cambiato il mondo, ma ci siamo messi in gioco cercando di unire la nostra piccola esperienza a quella di persone esperte al fine di raccontare la Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia in chiave più accattivante per il pubblico giovane.
(Ilaria Bonadé - 1 anno - Laurea Magistrale in Web marketing & digital communication)

L’esperienza della GMG a Cracovia è stata molto intensa. A livello personale l’ho vissuta da fedele, pellegrina: sono riuscita a trovare un po’ di tempo da dedicare alla riflessione, per interrogarmi e cercare risposte ai miei dubbi. Ho coltivato relazioni interpersonali, perché ho condiviso il mio viaggio con persone splendide, amici, trascorrendo con loro la maggior parte della mia giornata.
Ho imparato a conoscerli ancor di più - e loro a conoscere me - condividere e lavorare in modo sinergico. Ecco perché anche dal punto di vista lavorativo è stato così soddisfacente: Ilaria, Alberto e io, coordinati da don Marco Sanavio, siamo un team consolidato, in cui ciascuno ha propensioni e abilità diverse. In questo clima tutti riusciamo a dare il meglio di noi, lavorando anche sotto pressione, con tempi stretti e richieste specifiche, imparando dai nostri errori. In questo viaggio è stato stimolante conoscere dei giornalisti professionisti di testate importanti, vederli lavorare, imparare da loro. Dopo un’esperienza così gratificante cos’altro si può aggiungere se non: a quando la prossima avventura?
(Chiara Piaia - 3 anno - Laurea Triennale in
Scienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale)

Vuoi raccontarci anche tu la tua GMG a Cracovia. Manda una mail a Mauro Forner (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) e dai primi di settembre condivideremo queste esperienze nei nostri siti di Dipartimento.

Tags: Giornata Mondiale dei Giovani, GMG, Cracovia, esperienze, tesimonianze