Michel Gondry. Il gioco e la vertigine

Gondry è stato l’autore che più di ogni altro ha saputo trasformare quell’oggetto misterioso chiamato videoclip in prodotto artistico. Un “artigiano” dell’audiovisivo capace di fare della metanarratività terreno di sperimentazione tecnico-formale ed espressiva e di riprodurre – qualsiasi sia la forma adottata (videoclip, spot, documentario o lungometraggio) – i meccanismi (il)logici della mente e le fughe alle quali abbandonarsi per affrancarsi da una realtà fagocitante e ingovernabile. Attraverso le armi del gioco e del sogno, l’autore oppone alla contingenza una sorta di “caos organizzato”, specchio del cinema stesso, che diviene unica via di fuga possibile in un gioco vorticoso ed autoriflettente di scatole cinesi. Con Gondry la forma è il contenuto, le immagini sono pensieri che creano prodotti resistenti all’usura delle visioni e alla logica del flusso omogeneizzante delle forme audiovisive contemporanee per chiamare in causa lo spettatore in un gioco senza fine.

Autore
Cristiano Dalpozzo è docente di Teorie e tecniche della comunicazione audiovisiva, Scrittura creativa per i media e Copywriting presso l’Istituto Universitario Salesiano di Venezia-Verona (IUSVE).

Al lavoro di ricerca affianca l’attività di copywriter, autore e regista freelance collaborando alla realizzazione di format tv, spot e videoclip per importanti artisti, agenzie e network nazionali. 

Dettagli del libro

  • Titolo: Michel Gondry
  • Autore: Dalpozzo Cristiano
  • Editore: IUSVE University Press - Libreriauniversitaria.it
  • Data di Pubblicazione: 2011
  • ISBN: 8862921586
  • ISBN-13: 9788862921589
  • Pagine: 160

Per acquistare il libro clicca qui.