Master universitario di I livello in Psicologia dello Sport - III edizione - 2020-21

  • Direttore: prof.ssa Marcella Bounous
  • Vice-direttore: prof. Claudio Robazza
  • Sede: Istituto Universitario Salesiano, Campus di Mestre; Via dei Salesiani, 15, (30174 – Mestre, VE) - Dipartimento di Psicologia
  • Lingua d’erogazione: Italiano
  • Posti minimi: il Master verrà attivato con un minimo di 22 iscrizioni
  • Inizio lezioni: 23 gennaio 2021
  • Durata: 15 mesi (da gennaio 2021 a marzo 2022)
  • Giorni d’erogazione: sabato e domenica (dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00)
  • Frequenza: per il conseguimento del titolo, la frequenza minima obbligatoria è pari a 2/3 delle giornate di lezione (ovvero 27 giornate di lezione sul totale delle 40 giornate previste), pena il mancato conseguimento del titolo.
  • Totale ECTS erogati: 60
  • Totale ore frontali: 320

 

PRESENTAZIONE

La relazione tra psicologia e mondo dello sport è da tempo oggetto di studio e di interesse, sia a livello scientifico che professionale.

La crescita della complessità nei singoli settori della realtà sportiva, infatti, ha comportato una crescente richiesta di figure professionali in grado di avere da un lato una visione completa dell’ambito, dall’altro competenze focalizzate e specialistiche, per rispondere adeguatamente alle differenti richieste d’intervento. La Psicologia dello Sport e dell’esercizio è ormai affermata come disciplina capace di integrare conoscenze e competenze che derivano da differenti ambiti delle scienze dello sport, delle scienze del comportamento e delle neuroscienze.

Proprio per la connessione tra aspetti motori e aspetti psicologici implicati nella pratica sportiva a qualsiasi livello, il Master Universitario si rivolge sia a laureati in Psicologia sia a laureati in Scienze Motorie, articolandosi in due percorsi formativi che prevedono insegnamenti in comune ed altri differenziati, in considerazione del diverso curriculum formativo delle due figure professionali.

Questo ampliamento dei confini delle due professionalità esprime pienamente la volontà di ricercare e strutturare un ambito di lavoro realmente condiviso fra psicologo dello sport ed operatore sportivo, al fine di creare un’interazione efficace di competenze d’alto livello, maturate in percorsi formativi in parte comuni e in parte differenziati, che contribuisca a supportare l’atleta di qualsiasi età e livello di esperienza verso la realizzazione delle potenzialità personali ed il miglioramento dello stato di salute e benessere.

La Finalità del Master universitario di I livello in Psicologia dello Sport nasce dall’esigenza di formare figure professionali che, in relazione alla propria specifica formazione di base, sappiano operare in maniera competente ed efficace in contesti sportivi differenti ed anche in ambito ricreativo, sociale, preventivo, riabilitativo ed organizzativo.