Torino “Immersive”

Torino “Immersive” – L’Ultimo con “gli ultimi”

Titolo: Torino “Immersive” – L’Ultimo con “gli ultimi” 
Dove: Torino
Data: 30 dicembre 2022 – 2 gennaio 2023

TORINO “IMMERSIVE”
Per i giorni finali del 2022 e l’inizio del 2023, IUSVE con i “cugini” di IUSTO, ti offrono un’esperienza particolare: è uno scambio. Di doni.
Dopo Roma “Caput Mundi”, Torino “On the move”, Milano "Love in the City”, quest’anno Look Up ti propone Torino “Immersive”.

Giorni e notti per mescolarci con realtà ed esperienze “altre”: volontari, testimoni, pionieri, relitti, “ultimi”.
Giorni e notti per mettersi al servizio di persone che si trovano in situazioni di marginalità e vulnerabilità.
Giorni e notti per fare il punto su di noi, sulla nostra vita.

Mondo del sociale
  • Carcere adulto “Le Vallette”
  • Carcere minorile “Ferrante Aporti”
  • Comunità per minori non accompagnati
  • Educativa di strada
  • Servizio mense dei poveri
  • ...
Mondo della cultura
  • Sermig (Servizio Missionario Giovani)
  • Museo del cinema
  • Mostra The world of Bansky -The Immersive Experience-
  • Museo della Sindone
  • Porta Palazzo e San Salvario, quartieri ad alto grado di povertà

Dalle parole di chi ha vissuto questa esperienza “immersiva” nella vita:

“Finire e iniziare l'anno con la consapevolezza che la più preziosa, concreta ed essenziale ricchezza è la relazione, l'essere insieme, lo stare a cuore a qualcuno e prendersi cura di qualcun altro. Finire e iniziare l'anno con la convinzione accesa che l'Amore è sempre LA risposta.”
Maria e Filippo

“Ora posso dire a me stessa che nonostante la sofferenza che ho visto e quella che ho provato, ripeterei tutto da capo. Okay, sono stati solo quattro giorni, ma la loro intensità ha lasciato qualcosa di profondo. Finché non tocchi con mano non puoi davvero capire.”
Anna

“Dal primo giorno la paura ha pian piano cominciato a trasformarsi in gioia, in curiosità per quello che avrei potuto scoprire e in voglia di condividere e conoscere l'altro. Ho sperimentato cosa significano veramente "accoglienza" e "condivisione.”
Marta

“Con la speranza che tutti possano prima o poi vivere delle attività di questo genere per vivere appieno il dono più prezioso che è la vita, per ridere e scherzare con vecchi e nuovi amici, per commuoversi insieme pensando ai momenti trascorsi e per aprire gli occhi su se stessi, sugli altri e su questo mondo, perché ce n’è tanto bisogno. Perché amare è sempre un unico istante che si dilata e prende tutto il tempo vuoto, impedendogli di cadere.”
Sara

Informazioni
  • Partenza da Mestre: 29 sera ore 20.00 o 30 mattina ore 2.00
  • Arrivo a Torino: 30 dicembre 2022 alle ore 08.00 e inizio attività
  • Arrivo a Mestre: 2 gennaio 2023 in serata-notte

L’esperienza prevede alloggio e “campo base operativo” in stile look up, ossia in modalità essenziale e flessibile/variabile. Da lì si partirà ogni giorno per le destinazioni di servizio e animazione.

Materiali da portare lenzuola/sacco a pelo, asciugamani, vestiti pesanti, borraccia

Orari Ritrovo IUSVE Mestre: da definire. 29 dicembre sera/notte
Termine dell'esperienza a IUSVE Mestre: 2 gennaio 2023 in tarda serata

Costi
240 euro studenti IUSVE

290 euro esterni 

La quota comprende: pernottamento, trasporti. Pasti esclusi.

Per iscriversi completare il seguente modulo
https://forms.gle/nxRzxsL96eyrt12q9

Termine iscrizioni
4 dicembre 2022 ore 24.00

Per maggiori informazioni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Belluno e Borgo Valbelluna: città dell'educazione

Belluno e Borgo Valbelluna: Città dell'Educazione

BELLUNO E BORGO VALBELLUNA: CITTA' DELL'EDUCAZIONE
TRA PROCESSI DI INCLUSIONE E DI CO-EDUCAZIONE

Convegno di disseminazione del progetto Belluno città educativa (R.I.C.E-CEB) che ha coinvolto educatori, insegnanti, famiglie e loro responsabili della fascia 0-6 anni.
L'evento sarà SOLO ON LINE chiedendo il link a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Link per l'iscrizione
https://easyroom.salesianimestre.it/portale/IUSVE-EVENTI-PSICOLOGIA

Di seguito il programma del convegno.
9:00-9:15 Arrivo e registrazione
9:15-10:00 Saluti delle Istituzioni : Sindaci ed Autorità del territorio, IUSVE e UNIBO
10:00-10:20 Roberto Dainese, professore ordinario, Università di Bologna
10:20-10:45 Mara Padovan, coordinatrice responsabile di Rete_Progetto RICE - IUSVE
Anna Pileri, coordinatrice scientifica responsabile della ricerca_Progetto RICE_IUSVE e UNIBO
Valeria Friso, professoressa associata, Università di Bologna
10:45-11:00 Pausa caffè
11:00-11:50 Presentazione attività nidi e scuole coinvolte
11:50-12:30 Jean-Pierre Pourtois, professore emerito, Università di Mons
12:30-13:00 Conclusioni e Saluti

Comitato Scientifico e Organizzativo del Convegno:
Anna Pileri, Caterina Cais, Claudia Dagai, Davide Maria Marchioro, Elisa Sogne, Federica Carlot, Jessica Bettiol, Mara Padovan, Maria Cristina Colle, Nadia Sala, Pierangela Pasqualetto, Roberta Caldin, Silvia Pezzin, Stefania Da Riz

Con il patrocinio della SIPeS – Società Italiana di Pedagogia Speciale

Con la collaborazione di:
Comune di Belluno (Ente finanziatore)
Dipartimento di scienze dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin" - UNIBO
ASBL - Università di Mons (Belgio)
Comune di Borgo Val Belluna
Istituto Comprensivo di Belluno
Istituto Caburlotto
Istituto Comprensivo di Mel
Cube Radio



Il progetto RICE a Belluno e territorio
Il progetto RICE si colloca in linea d’intreccio con le finalità e i contenuti progettuali della Rete Internazionale delle Città dell’Educazione (diretta dal Prof. J. P. Pourtois e dalla sua équipe dell’Università di Mons), innovando alcuni aspetti in relazione alle peculiarità del contesto bellunese. L’obiettivo generale è la realizzazione di una città dell’educazione inclusiva capace di cogliere, accogliere, comprendere e rispondere alle esigenze dei suoi cittadini attraverso iniziative formative, culturali e sociali rivolte ai servizi educativi e scolastici pensate e realizzate in rete alle risorse locali, nazionali e internazionali. In tale direzione, assume peculiare rilevanza la promozione di una cittadinanza che possa investire nel proprio territorio trovando in esso potenzialità di prospettive sul piano del successo formativo, con peculiare attenzione alle situazioni di disabilità e di vulnerabilità socio-economica e culturale, sostenuti da un progetto di ricerca-azione che, attraverso un partenariato scuola-famiglie-città, intende promuovere il cambiamento (Pourtois, 2012) e migliorare le prospettive future dei bambini, delle bambine e delle loro famiglie creando i presupposti per contrastare forme di esclusione. Il progetto, essendo in rete con altre Città dell’Educazione, costituisce un’occasione proficua di dialogo e di scambio scientifico internazionale.
Questa la cornice progettuale di riferimento da cui hanno preso vita le azioni progettuali di co-educazione e di inclusione (2020-2022) che sono state riviste e modulate alla luce del quadro pandemico attuale. Questo, nell’intento di rispondere a una situazione inedita che richiedeva, necessariamente, la revisione del disegno e delle azioni progettuali per accompagnare il personale e i responsabili dei nidi e delle scuole dell’infanzia, i bambini e le bambine e i loro genitori in una situazione senza precedenti.

Meet Up – Sono una creatura (“mi ricordo”)

Meet Up – Sono una creatura (“mi ricordo”)

Si svolgerà martedì 29 novembre a partire dalle 18,30 presso il campus IUSVE di Mestre l’incontro Meet Up – Sono una creatura (“mi ricordo”)

IUSVE propone una serie di incontri per approfondire tematiche giovanili di crescita esistenziale.

Come questa pietra
del monte San Michele
così fredda
così dura
così prosciugata

LookUp è un percorso che si snoda durante l'anno con diverse proposte come incontri, viaggi e altre iniziative che vogliamo costruire insieme ai partecipanti stessi.
Un modo per vivere allo IUSVE gettando colpi di sonda sempre più in profondità e affrontando le sfide del nostro tempo accompagnati da don Giovanni Fasoli, Luca Crivellari e ospiti che verranno coinvolti.

I Meet Up sono una serie di incontri per approfondire tematiche “forti” che hanno a che fare con i giorni, i sogni e l’altrove e con i “blocchi” che ci impediscono di vivere una vita “all’altezza dei sogni che ho” (Ligabue); parole, voci, paure distrazioni che ci impediscono di “volare”, di vivere la vita in pienezza.

così refrattaria
così totalmente
disanimata

Dopo “Io Sono” con le sculture famigliari e la prof.ssa Filippi, incontreremo il prof. Lorenzo Biagi, che ci introdurrà nella visione dell’ecologia integrale, nel “ricordo” del creato come il “ricordo del nostro essere creature”, della nostra dimensione “creaturale” più bella, più aspra, più refrattaria, a tratti anche disanimata.

Come questa pietra
è il mio pianto
che non si vede
La morte
si sconta
vivendo

(G. Ungaretti, Sono una creatura)
Esploreremo in collegamento con i contenuti una dinamica di creatività ispirata al Caviardage, che ci connetterà con la prospettiva dell’essere usati, buttati, riprendersi, tornare a vivere, ri-generarsi, ricordandosi il senso dell’essere e dell’esserci, come creature insieme ad altre creature, ricordandosi il proprio valore da far scaturire continuamente nel percorso della vita, ricordandosi che siamo stati, che siamo e che vogliamo realizzare.

L’incontro si concluderà con un semplice happy hour finale con pizza.

Vi chiediamo di iscrivervi attraverso il doodle per poterci organizzare al meglio con la logistica.

Iscrizioni:
iscriviti

Per maggiori informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Full Immersion linguistica a Bolzano con gli studenti USAC

Full Immersion linguistica a Bolzano con gli studenti USAC

Full Immersion linguistica a BOLZANO
Christmas Markets con USAC

Titolo: Full Immersion linguistica a Bolzano con gli studenti USAC
Data: Mercoledì 30 novembre 2022
Orario: dalle ore 08,30

In collaborazione con USAC (University Studies Abroad Consortium), un’escursione alla scoperta dei mercatini di Natale aperta a tutti gli studenti IUSVE per uno scambio culturale con gli studenti americani.
Un’ occasione informale per perfezionare la conoscenza della lingua inglese.

Informazioni
Partenza: mercoledì 30 novembre ore 8:30 dal Lungadige Cangrande (altezza Arsenale).
Rientro: Lungadige Cangrande (orario da definire).
Quota di partecipazione: €20,00 per chi usufruirà del trasporto in pullman, gratuita per chi raggiungerà Bolzano autonomamente.
La partecipazione è completamente autonoma e non esonera dalla frequenza alle lezioni ordinarie.

Itinerario

8:30 ritrovo a Verona in Lungadige Cangrande, carico scarico bus turistici Castelvecchio e partenza in pullman.
N.B. Per chi si muoverà autonomamente ritrovo a Bolzano alle ore 10:30 (luogo da definire).
10:30 arrivo a Bolzano e visita dei mercatini di Natale.
Pranzo libero.
Nel pomeriggio partenza per rientro a Verona.

Iscrizioni
Entro mercoledì 23 novembre 2022.
Conferma la tua partecipazione inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e in copia a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Consegna la quota di partecipazione alla Dott.ssa Veronica Stigliani, ufficio USAC (IUSVE – Verona) .

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Dott.ssa Veronica Stigliani: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dott.ssa Eleonora Cardella: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Presentazione del libro: Scoprire Dio con Husserl

Presentazione del libro: Scoprire Dio con Husserl

Titolo: Presentazione del libro: Scoprire Dio con Husserl
Autore: Michele Marchetto
Data: 22 novembre 2022
Orario: 17.00
Campus: Mestre - IUSVE Biblioteca
Discussant: Lorenzo Biagi, Stefano Didonè, Michele Marchetto

Verrà presentato il 22 novembre 2022, a partire dalle ore 17:00 all'interno della biblioteca del campus IUSVE di Mestre, il libro di Michele Marchetto "Scoprire Dio con Husserl”. Dialogheranno con l'autore Lorenzo Biagi e Stefano Didonè.

Il libro di Michele Marchetto presenta un aspetto della filosofia di Edmund Husserl, il padre della fenomenologia, che in genere viene tralasciato negli studi che la riguardano. In realtà, raggiungere Dio senza il Dio delle religioni è l’ardita scommessa di Husserl che fa da sfondo a tutto il suo percorso. Grazie al rinnovato esercizio del conoscere se stessi, egli nell’assolutezza della coscienza scopre l’enigmatica trascendenza di Dio. L’interrogare a ritroso del metodo fenomenologico consente all’uomo di trovare nella propria interiorità l’apertura a un Assoluto che oltrepassa l’Io, un Dio che è la vocazione e la compiuta pienezza dell’umanità. Husserl aspira così ad aprire la via verso Dio a chi non conosce la fede della Chiesa, a fare del Dio riconosciuto nell’uomo interiore il ponte verso il Dio della Rivelazione: ponte che Husserl non attraversa del tutto, ritagliando per sé il ruolo di «Mosè che indica la terra promessa».
Fiera di Orientamento JOB&ORIENTA - Verona

Siamo presenti alla Fiera di Orientamento JOB&ORIENTA - Verona

Lo IUSVE sarà presente alla fiera, per informazioni visita il portale al seguente link
RelAzione. Azione-relazione-libertà-responsabilità

RelAzione. Azione-relazione-libertà-responsabilità - prof. Adriano Fabris

INCONTRO DI FORMAZIONE PER DOCENTI IUSVE

29 novembre 2022, ore 17.00

prof. Adriano Fabris, RelAzione. Azione-relazione-libertà-responsabilità

La nuova antropologia che scaturisce dall’ecologia integrale è innervata dalla fiducia e dalla speranza che possiamo mutare le sorti della terra e intervenire sulle insostenibili disuguaglianze planetarie prendendo coscienza che l’essere umano è costituito dalla capacità di agire, di prendere l’iniziativa e di cambiare il presente adottando nuovi comportamenti e nuovi modi di vivere. Le molteplici affermazioni sull’“uomo capace” di cui è intessuta la Laudato si’ di Papa Francesco convergono esplicitamente in un appello all’azione: siamo capaci di intervenire positivamente e di avviare processi in grado di affrontare e di rispondere al grido della terra e al grido dei poveri: sono i due fari che faranno strada allo Iusve nel corrente anno accademico, nel compito di riscoprire l’impegno critico, responsabile, trasformativo.
Ad aiutare i docenti Iusve a intraprendere questa via sarà il prof. Adriano Fabris, con un intervento che riprende il titolo di un suo libro, RelAzione, e che porterà a riflettere sul nesso azione-relazione-libertà-responsabilità.

Adriano Fabris è Ordinario di Filosofia morale all’Università di Pisa, Direttore della rivista “Teoria” (Pisa) e co-direttore della rivista “Filosofia e Teologia”. Fra le sue pubblicazioni più recenti: Ethics of ICTs (Springer 2018); Etica del mangiare (ETS 2019); Trust. A Philosophical Approach (Springer 2020), Etica e ambiguità. Una filosofia della coerenza (Morcelliana 2020).

Bando di partecipazione al 73° Festival della Canzone Italiana Sanremo

Bando di partecipazione al 73° Festival della Canzone Italiana Sanremo

Il concorso è finalizzato alla selezione di massimo 2 studenti che potranno partecipare al 73° Festival della Canzone Italiana Sanremo, come inviati di Cube Radio.

Destinatari
Possono partecipare al concorso tutti gli studenti dell’Area di Comunicazione ed educazione dello IUSVE, dei Campus di Mestre e Verona.

Caratteristiche dell’esperienza didattica
La partecipazione al Festival di Sanremo è prevista dal 6 al 13 febbraio 2023.

Il compito del team sarà quello di seguire la produzione multimediale per Cube Radio ed, eventualmente, per le testate giornalistiche convenzionate con l’emittente accademica dello IUSVE.
Lo IUSVE sosterrà le spese di trasporto e alloggio.

Candidatura
La presentazione delle candidature ha come termine ultimo domenica 13 novembre alle 23.59.

CANDIDATI
iscriviti

Scarica il bando completo