Partecipa a MaPathon e mappa una zona fragile del mondo

Lo IUSVE segnala una sfida collaborativa, organizzata da la RUS (RUS - Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile) insieme ad ASviS il MaPathon, con l’intento di mappare una zona fragile del mondo per stimolare e accrescere la collaborazione internazionale in un contesto educativo e formativo altamente collaborativo. L’iniziativa, organizzata con il supporto dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, è in collaborazione con UN Mappers che patrocinia anche l’evento insieme a SDSN Italia.

Il MaPathon si articola in una giornata in cui gli studenti da tutta Italia, grazie alle piattaforme open source di mappatura, possono aiutare a raggiungere un obiettivo, suggerito da UN Mappers, che riguarda la mappatura di strade/fabbricati/pozzi in Paesi svantaggiati. Questo tipo di iniziative è di grande valore cooperativo a livello internazionale e formativo per i ragazzi e le ragazze che si cimentano in un'iniziativa concreta. L’evento sarà anche un momento di riflessione sul carattere universale e integrato dell’Agenda 2030 e delle sue cinque aree di intervento: persone, pianeta, prosperità, pace, partnership.

Maggiori informazioni sono consultabili al link: 
https://festivalsvilupposostenibile.it/2021/evento-nazionale-asvis-rus/

L’iscrizione potrà essere effettuata da singoli partecipanti o da squadre già formate (composte da un minimo di cinque persone a un massimo di 10) compilando uno dei seguenti moduli online:

Scadenza per iscriversi prorogata a mercoledì 15 settembre.